fbpx

Modelle curvy: requisiti e consigli

diventare modelle curvy

Modelle curvy: non solo tendenza, ma una vera e propria necessità di mercato, dal momento che molti marchi di abbigliamento, finora dediti solo alle fisicità più esili, hanno finalmente colto l’importanza di valorizzare le forme di tutte le donne lanciando collezioni plus size.
La diversità viene finalmente celebrata anche nel mondo della moda, quindi, e le modelle curvy sono sempre più richieste: dai brand italiani a quelli stranieri, sono già tante le modelle curvy che calcano le passerelle o impazzano sui social come influencer facendosi ambasciatrici di un messaggio di bellezza sostenibile, portatrici sane di un immaginario fashion più accessibile e inclusivo.

First Model and Actor, che ormai da anni collabora con aziende che realizzano collezioni curvy e over, conosce l’importanza che questa nuova figura professionale ricopre all’interno del Pianeta Moda, ma non è sempre facile trovare candidate curvy od over-size che siano in grado di svolgere questo tipo di lavoro, soprattutto senza un adeguato approccio mentale e una giusta preparazione. Non solo perché essere belle, fotogeniche e curvy non significa automaticamente essere delle modelle curvy, ma soprattutto perché dopo decenni di mortificazione e body-shaming, in cui le donne formose sono state umiliate e prese in giro per le loro forme, in molte candidate più giovani persiste ancora una forma distorta di pudore che impedisce loro di muoversi, sfilare e posare con la disinvoltura e la grinta che dovrebbe caratterizzarle.

Non è quindi la mancanza di bellezze formose a incrementare la domanda di modelle curvy in Italia, ma la mancanza di un’adeguata preparazione. Innanzi tutto, occorre mettere bene i puntini sulle “i”: modelle plus-size e modelle curvy non sono la stessa cosa, e i due termini, anche se spesso utilizzati come sinonimi, corrispondono a due criteri differenti. Le modelle plus-size possono anche essere curvy, ma quelle curvy non devono essere necessariamente plus-size. Come spiega l’etimologia stessa dell’aggettivo “curvy”, le curve hanno a che fare con le misurazioni del corpo piuttosto che con le taglie, in quanto ci si riferisce alle donne con un determinato differenziale alla vita. Le donne curvy hanno quello che normalmente descriviamo come un corpo “con le curve”, il che significa che può essere di diverse taglie fintanto che c’è, per definizione, il suddetto differenziale.

Ma come si fa a diventare modelle curvy o plus-size?

Vediamolo in 5 step:

  1. Senza ombra di dubbio questo tipo di carriera richiede passione e consapevolezza di sé, oltre alle giuste misure (che comunque possono variare da marchio a marchio, quindi da lavoro a lavoro), ed è indispensabile avere molta energia e professionalità.
    Come ogni altro tipo di modello, le modelle curvy e plus-size devono lavorare sodo per mantenere il corpo, la pelle, i capelli, le unghie e i denti sani, oltre a restare sempre aggiornate sulle ultime tendenze dei settori che le riguardano.
  2. Dal momento che non stanno solo vendendo l’immagine del marchio che rappresentano, ma piuttosto una filosofia, le modelle curvy, così come le modelle oversize, dovrebbero essere estremamente preparate su argomenti chiave come l’approccio positivo al corpo. Le modelle taglie forti sono relativamente nuove al pubblico mainstream, e hanno la possibilità di educare la massa a un tipo di bellezza differente da quello inculcato nell’immaginario collettivo relativo al settore fashion, ma soprattutto di guidare altre donne a un rapporto consapevole e sano con la loro fisicità.
  3. Valorizzate ciò che vi rende uniche: da delle caratteristiche fisiche come delle belle lentiggini in viso, alla passione per il flauto traverso. Tutto ciò che vi distingue dalla massa è importante e destinato a essere celebrato come parte della vostra immagine, soprattutto sui social.
  4. Stabilite connessioni con altre modelle curvy. La collaborazione è fondamentale nel settore della moda, specialmente se si tratta di sovvertire i rigidi canoni di bellezza occidentali. Datevi da fare sui social network contattando modelle curvy già affermate e promuovendo l’importanza dell’accettazione del proprio corpo. Ricordate che la figura di modella curvy è al confine con quella dell’influencer.
  5. Prendete contatto con un’agenzia di moda che preveda un percorso dedicato alle aspiranti modelle curvy, e che come First Model and Actor abbia contatti con aziende che realizzano collezioni curvy & over.

 

Sei un volto nuovo, porti una taglia dalla 46 in su e ti ritieni portata per fare la modella curvy? Compila il nostro form e partecipa ai casting dedicati alle aspiranti modelle curvy!